Bonifica ambientale

La possibilità di essere spiati non coinvolge solamente persone famose o figure che ricoprono cariche di una certa importanza, ma anche persone comuni, per esempio nel caso di legami affettivi. Per questo se si ha il sospetto di essere spiati in casa, a lavoro, in macchina, o in un ambiente frequentato, la soluzione più sicura è contattare degli esperti per far eseguire una bonifica ambientale. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

Cos’è una bonifica ambientale

Una bonifica ambientale è un’operazione professionale che serve a rilevare qualsiasi tipo di intercettazione ambientale, che sia una microcamera o un microfono, installati per intercettare abusivamente attraverso audio o video qualcuno. Per effettuare una bonifica ambientale sono necessari operatori esperti con elevate competenze in tale campo, che sono in grado di gestire perfettamente queste situazioni grazie a conoscenze approfondite e strumenti tecnologici avanzati.

Oggi alcune microspie non reperibili in commercio hanno raggiunto livelli di elevata sofisticazione : solo per fare un esempio, alcune sono dotate di microfoni di alta qualità della grandezza di un fiammifero, in grado di percepire una conversazione sotto voce dall’interno di una giacca.

Le principali tipologie di microspie ambientali sono:

  • Microspie GSM: Tramite una telefonata, sono in grado di trasmettere l’audio dell’ambiente circostante.
  • Microspie UMTS: Permettono di registrare audio e video di un determinato ambiente e trasmetterlo a distanza illimitata grazie alla tecnologia UMTS.
  • Microspie radio analogiche: Sono le cosidette ‘cimici’, possiedono un microfono collegato a un micro trasmettitore radio che cattura e invia l’audio a un ricevitore a distanza.
  • Microspie digitali: Registrano e trasmettono l’audio in digitale, con la possibilità di inserire un codice di decodifica in modo tale che solo chi riceve i dati ed è in possesso del codice può poi utilizzarli.

Rilevare microspie in ambienti vasti come può esserlo una casa o un ufficio è molto complesso e non basta cercare visivamente : sono necessari alcuni strumenti professionali che permettono di rilevare la presenza di questi piccoli oggetti. Di solito per eseguire una bonifica ambientale si procede dapprima ad attività ispettive manuali per passare poi all’uso di appositi rilevatori. Questi strumenti si avvalgono di diversi principi di funzionamento e per ogni bonifica ne vengono mediamente utilizzati dai 5 ai 10 diversi. Oggi individuare microspie è un lavoro molto complesso che richiede una strumentazione molto avanzata e costosa rispetto al passato.

Per facilitare la bonifica, in alcuni casi, per esempio in luoghi ricchi di segnali radio, potrebbe essere richiesto di spegnere eventuali apparati elettronici (computer, tv, smartphone, wifi, ecc). In questo modo si eliminano i falsi positivi che disturbano l’attività di bonifica.

Le bonifiche ambientali possono essere necessarie in diversi contesti. Di solito vengono richieste da aziende che hanno il sospetto di essere spiate da altre aziende concorrenti, che hanno l’intento di impossessarsi di segreti industriali, commerciali, finanziari ed economici. Ma esistono anche casi di persone spiate da ex-partner.